Cila Ciicai

Come pulire la rubinetteria opaca

20 marzo 2024

In passato, la finitura cromata dominava il mercato delle rubinetterie perché semplice da pulire e piacevole dal punto di vista estetico.

Negli ultimi anni però, grazie all’avanzare delle tecnologie, sempre più persone stanno scegliendo la rubinetteria opaca di diverse tonalità, in particolare bianca o nera, una scelta sinonimo di eleganza, modernità e carattere.

Rispetto a quella cromata è sicuramente più delicata e richiede qualche attenzione in più nel momento della pulizia.
Ecco alcuni consigli per preservarla nel tempo:

  • Acqua calda e un panno in microfibra: è tutto quello che ti servirà per pulirla;
  • Non usare prodotti aggressivi: candeggina, prodotti chimici o acidi come ad esempio il limone possono danneggiare le finiture;
  • Evita spugnette abrasive: il rischio è quello di graffiare la superficie irrimediabilmente;
  • Previeni il calcare: tieni sempre un pannetto asciutto vicino al lavandino per asciugare i residui di acqua ed evitare la comparsa del tanto odiato calcare;
  • Non usare prodotti lucidanti: la rubinetteria opaca nasce proprio per rimanere tale.

 

Infine, per evitare che la finitura si rovini nonostante il massimo delle accortezze, è fondamentale scegliere prodotti di ottima qualità.

Per maggiori informazioni vieni a trovarci in Showroom: richiedi un appuntamento!



    captcha

    Rimani aggiornato.
    Seguici sui nostri social!

    Chatta ora
    Cila Ciicai
    Ciao! Come possiamo aiutarti?